L’aiuto di uno psicologo nella crisi di coppia

da | 20 Set, 2019

 

 

Molteplici possono essere i motivi che portano ad una crisi nel rapporto di coppia. Un evento scatenante porterà in superficie un malessere che si protrae nel tempo.

In questi casi la visione neutra ed obiettiva di uno psicologo può essere un valido aiuto per trovare le giuste soluzioni per affrontarla e superarla.

PS. Ti trovi in una situazione difficile e ti piacerebbe avere il consiglio neutro di uno psicologo?

• Per parlare direttamente con me puoi prenotare un appuntamento gratuito.
• Per avere un consiglio anonimo in un prossimo video di questa rubrica basta scrivere un’email a info@psicologasabinabrinkhoff.it

Il significato della parola ‘crisi’

La parola ‘crisi’ ha una accezione per lo più negativa in noi, ma se esaminiamo l’etimologia latina del termine vedremo che questa contiene in sé il concetto di scelta, di decisione e anche nella lingua cinese la crisi, oltre al problema, presenta un’opportunità. Infatti il verificarsi di un problema nel corso della vita rappresenta un motivo di crescita ed evoluzione personale, senza il quale si rimarrà immutati nel proprio stato.

La crisi nella coppia

La crisi che coinvolge la coppia infatti non è sempre negativa, anzi, nel momento in cui viene superata, si registra un maggior affiatamento e una maggiore solidità del rapporto. Ma anche nel caso in cui i due partner decidessero di lasciarsi, la crisi sarà stata per loro la ragione di una evoluzione e crescita.

La crisi di coppia non nasce mai all’improvviso: un evento scatenante porterà in superficie un malessere che si protrae nel tempo dovuto ad eventi che si sono susseguiti. Nonostante il desiderio di cambiamento la situazione non mostra miglioramenti e l’atmosfera intorno alla coppia è caratterizzata da pesantezza, disagio e impotenza.

FATTORI SCATENANTI LA CRISI DI COPPIA

Molteplici possono essere i motivi che portano ad una crisi nel rapporto di coppia:

1. Intromissione delle famiglie di origine

non è salutare per la coppia l’eccessiva interferenza delle famiglie di origine spesso consentita da una immaturità di uno o entrambi i partner

2. Evoluzione di un solo partner

non è salutare che un partner si evolva dal punto di vista personale e lavorativo e l’altro rimanga fermo; nella coppia l’evoluzione deve coinvolgere entrambi

3. Eventi pesanti

un tracollo economico, la malattia di uno dei due, un lutto familiare come la perdita di un figlio o l’handicap di un figlio possono essere motivo di crisi nella coppia

4. Differenze caratteriali

Il detto afferma che “gli opposti si attraggono” ma alla lunga le differenze possono generare problemi. Piuttosto è preferibile, anzi fisiologico, legarsi ad una persona che ha i nostri stessi interessi, la stessa visione della vita, gusti, un carattere similare. E’ bene anche aspettare un tempo opportuno perché la coppia sia stabile prima di impegnarsi in scelte importanti, come il matrimonio o l’arrivo di un figlio

5. Storie a distanza

le storie che iniziano a distanza o lo diventano nel corso del tempo richiedono un’ enorme forza di volontà di voler comunicare, di volersi spostare spesso verso l’altro

6. Tradimento

molto spesso è causato da altri disagi, uno di quelli elencati sopra. E’ importante che entrambi i partner si mettano in discussione, sia il “traditore” che il “tradito”

7. Mancanza di un confronto sano

La mancanza di un sano confronto e di una sana discussione nella coppia porta alla crisi. Di frequente il “non detto”, il “lasciar correre”, “il non fatto” per non urtare la sensibilità del partner generano malessere e risentimento.

IL RUOLO DELLO PSICOLOGO NELLA CRISI DI COPPIA

In tutti questi casi la visione neutra ed obiettiva di uno psicologo può essere un valido aiuto per trovare le giuste soluzioni per affrontare e superare le crisi di coppia. In alcuni casi sarà più difficile, per esempio ci vorrà del tempo per riacquistare la fiducia dopo un tradimento, ma non sarà impossibile.

FATTORI FONDAMENTALI IN UN SANO RAPPORTO DI COPPIA

Ecco alcuni principi che possono ritenersi validi per un sano rapporto di coppia:

1. Non rendere esclusivo il rapporto con il partner, ma coltivare anche altri rapporti, con colleghi, amici, familiari

2. Sviluppare progetti personali che possano promuovere la crescita individuale e professionale perché la vita non contempla la stasi

3. Avere la propria indipendenza economica

4. Non temere la fine del rapporto e mantenere la propria autonomia

5. Quando si presentano dei disagi è bene parlarne e non sorvolare

6. Essere complici, fare team nell’intimità e nelle relazioni mantenendo ognuno la propria unicità

Potrebbe anche interessarti:

Quando la moglie chiede una pausa di riflessione

Come smettere di essere gelosi

Se i genitori reagiscono male al coming out per omosessualità

Pin It on Pinterest

Share This